Il bravo pseudo intellettuale deve vergognarsi di guardare Sanremo?

Sono nata fallata. Non avevo neanche dieci anni quando mio padre mi dettava le poesie di Ungaretti e mia madre mi portava nei polverosi cinema d’essai del centro storico di Roma a vedere i film di Kurosawa in versione originale con sottotitoli in danese.

Eppure, io ho sempre avuto un incomprensibile e autodidatta gusto per il trash. Più precisamente trash italiano. A volte riuscivo a guardare qualche frammento di Scommettiamo Che? o di Re Per Una Notte prima che mia madre mi facesse cambiare canale dopo aver sbuffato in perfetto stile parigino.

Con gli anni però sono riuscita a guadagnarmi un evento trash, o presunto tale all’anno: la finale di Sanremo.

Ho raggiunto questo obbiettivo usando le tattiche sindacaliste di cui sentivo parlare alle manifestazioni di Piazza del Popolo a cui mi portava mio padre. Sì, seguivamo i comizi per intero, comodamente seduti al Bar Rosati (da Canova c’erano “i fascisti”), lui con il suoi whisky, io con la mia Coca-Cola.

Sì, Sanremo lo seguo dal 1995, mi ricordo Laura Pausini che piangeva Marco, Chiambretti che toccava il culo alle vallette, i Neri Per Caso, i Jalisse e altre meravigliose creature sprofondate nell’oblio. Con l’avvento dei social mi diverto a commentare le serata in diretta e ricevo sempre quei tre like e quei quattro commenti da i miei compagni di trashitudine che non si vergognano a dire che guardano il festival. Questi ultimi anni ho anche coinvolto i miei figli e mi sento meno sola.

Mi immagino anche tutti i bacchettoni che scorrono scocciati i miei post in una rara pausa tra una rilettura di Du côté de chez Swann e un sonetto di Chopin. Perchè il manuale del bravo intellettuale vieta di guardare tutto ciò che non fa più del 10% di share.

Mi consolo dicendomi che se Umberto Eco guardava tutte le sere l’Eredità e parlarne nella Bustina di Minerva, io posso guardare Sanremo e, soprattutto, commentarlo con sarcasmo, affetto e nostalgia adolescenziale senza troppi sensi di colpa,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: